A firma di Bertrand Duchaufour

 

Incenso, sale, patchouli, cardamomo,ambra, fava tonka, mirra: è questa la composizione del nuovo profumo Aedes de Venustas, tra i più affascinanti dell’autunno inverno 2014-2015.

Incenso Maya che ascende da templi antichi. Sferzate di spruzzi di mare e zaffate dalla giungla dove il giaguaro si nasconde…  Copal Azur esala lussureggianti vibrazioni spirituali del tempio sacro di Tulum“, così descrive la sua creazione il naso Bertrand Duchaufour.

A ispirare lo scent è il copal,orprendentemente simile all’incenso,il cui nome significa “incenso“ nella lingua Nahuatl. Si estrae da una varietà di alberi dell’America centrale e del Sud America. Proprio come l’incenso nell’Antico Egitto o in Grecia, i Maya e gli Atzechi lo bruciavano per “nutrire” gli dei. Ancora oggi in Messico viene utilizzato a scopo spirituale. Karl Bradl fu attirato dal suo profumo mentre andava in bicicletta lungo la costa della Penisola dello Yucatán, immerso nell’aria intrisa di copal, verso la riserva naturale di Sian Ka’an, tradotta come “La porta del Paradiso”. La delicata nuvola di copal bruciante che volteggiava a Tulum sui locali bohémien ed eco-chic che si trovano ai piedi dell’antica città murata Maya, confermò la sua ispirazione per Copal Azur.

Poiché la resina di copale non può essere utilizzata come ingrediente per i profumi, attraverso tre diverse estrazioni dall’incenso, viene evocato come per incanto, dalle note di testa sino a quelle di fondo, occupando in modo straordinario il 30% della formula.

Prezzo al pubblico 195,00 eur Eau de parfum –  100 ml
Purse Spray con refills 150 euro – 3×10 ml
Refills 90 euro – 3×10 ml