Lo stile siderale e romantico dell’artista-profumiera islandese

Cominciamo il nostro viaggio all’interno del mondo della profumeria artistica con l’islandese Andrea Maak che unisce il mondo dell’arte contemporanea, della moda e delle fragranze come pochi altri hanno saputo fare.

L’artista visuale, che vive e lavora a Reykjavík, gioca in maniera borderline con il concept di “wearable art“, creando sculture da indossare con materiali non convenzionali, in un mood che ha saputo attirare l’attenzione di testate come Vogue. Il tutto condito da uno stile siderale e romantico che si rispecchia nelle sue creazioni olfattive, nate in principio per le sue mostre museali.

La Andrea Maak Parfums nasce nel 2009 e crea, quindi eau de parfum ottenute utilizzando materie prime di qualità superiore e strettamente legate all’attività di artista. Non convenzionale è anche il modo in cui queste fragranze sono state create assieme al collaboratore creativo DP&CO, che è riuscito a coniugare magistralmente la visione di Maack con quella dei giovani talenti dei cosiddetti Nasi di Grasse. I maestri profumieri sono stati sfidati a concentrarsi sugli intricati disegni a matita della Maack, trasformandoli in esperienze olfattive e creando una sola versione per ciascun disegno.

Il packaging rispecchia lo stile dell’artista con un look minimalista e romantico al tempo stesso. Materiali non convenzionali sono stati utilizzati secondo una concezione moderna: tappi intagliati in Solid Surface HI-MACS, materiale di ultima generazione, la scatola in carta soft touch con motivi decorativi a rilievo e flaconi racchiusi in sacchetti di cotone biologico.

Un’esperienza olfattiva da non perdere.