Vita e sessualità

Torniamo a parlarvi di Blood Concept e dell’ultima novità del marchio lanciata a Pitti Fragranze 10. Si tratta di RED+MA, evoluzione di +MA, con un passaggio dal candore materno del latte alla conquista della vita e della sessualità, proseguendo nella profonda ricerca di profumi archetipo propria del brand.

Questo profumo ha una storia particolare che Antonio Zuddas e Giovanni Castelli hanno raccontato a Firenze. La fragranza è stata donata loro dal noto naso Antoine Lie, mentre stavano lavorando insieme a un altro progetto. Il duo italiano è stato subito conquistato dal jus, ludico, irriverente e graffiante, sintesi di tutto ciò che è Blood Concept.

Ecco quindi RED+MA, un melange di sensazioni mobili e contradditorie, nel quale le suggestioni dell’infanzia convivono
con i turbamenti dell’età adulta. Il profumo è estremamente innovativo e al contempo immediatamente familiare. Un profumo “rosa” che non è semplice unione di bianco e rosso ma duale, reciproca e mai consumata seduzione.

La scala olfattiva è semplice, lineare, quasi disarmante: pochi calibrati contrasti creano un accordo inconfondibile.
Il packaging è quello iconoclasta tipico di Blood Concept.