Le tendenze di Mode à Paris

Come per il make up, le sfilate di Mode à Paris hanno confermato le tendenze Capelli autunno inverno 2013-2014 delle settimane della moda di Londra, New York e Milano, con un tocco di glam ed eleganza in più.

A partire dai capelli lunghi e lisci, spesso tirati all’indietro, come abbiamo visto da Maison Martin MargielaBalmain e Carven, o lucidi e ordinati come da Emanuel Ungaro. Più casual il look di Costume National e Chanel.

Anche il mosso è spesso disciplinato dall’uso del ferro come alla sfilata di Rochas ed Hermes, con effetti vagamente retro, mentre uno stile più libero si è visto da Zadig&Voltaire e Saint Laurent. L’effetto cotonato già ammirato presso alcune maison durante le scorse settimane della moda qui è stato scelto da Manish Arora.

Contrariamente a quanto si è visto ad esempio a Milano, il raccolto nelle acconciature autunno inverno 2013-2014 di Parigi è quasi sempre disciplinato e tirato, adatto a serate importanti piuttosto che alla quotidianità, anche quando si tratta della coda di cavallo. Qualche esempio: lo chignon di Cacharel o Balenciaga e Nina Ricci, che lo hanno ornato con una fascia nera. Poche le eccezioni come il look casual di Issey Miyake e l’effetto rigonfio di Loewe. Valentino predilige invece la treccia laterale sempre fermata da una fascia nera.

Come per il make up, anche per i capelli troviamo qualche mood più stravagante legato all’uso della parrucca: ecco quelle a caschetto nero di Yohji Yamamoto e Louis Vuitton, quelle alte e disordinate di Junya Watanabe o dallo stile cyborg di Jean Paul Gaultier, con la frangia lunghissima di AF Vandevorst.