Il nuovo store si trova nella Queen Elizabeth 2


Carthusia per la prima volta sbarca con un proprio monomarca al di fuori dei confini nazionali. Per l’occasione ha scelto Dubai, in grande fervore in vista dell’Expo che l’animerà nel 2020 trasformandola in una destinazione ancora più interessante ed ambita.

Il nuovo negozio del brand di si colloca all’ingresso della Queen Elizabeth 2, il transatlantico riconvertito di recente in hotel – il primo galleggiante del Medio Oriente – ancorato permanentemente nel porto turistico di Mina Rashid. La nave da crociera di produzione britannica fu varata dalla regina Elisabetta II che le fece da madrina nel 1967, completata l’anno successivo, e inaugurata il 2 maggio del 1969 per la prima traversata dal porto inglese di Southampton a New York. Dopo più di quarant’anni sugli oceani, e una breve parentesi al servizio della patria durante la guerra delle Falkland, con la sua rinnovata magnificenza è ora una delle nuove icone del porto di Dubai.

All’interno del negozio, che si apre sull’area, a terra, della reception dell’hotel, sono presenti tutte le principali collezioni Carthusia.

Ha riaperto invece a Roma, per due mesi fino al 15 gennaio, il Temporary Store alla Stazione Termini. Con un allestimento interamente dedicato alle atmosfere magiche del Natale e proposte ad hoc per la stagione, lo store Carthusia continuerà ad accogliere e soddisfare i numerosi viaggiatori che transitano ogni giorno nello snodo ferroviario della capitale. Il Temporary Store di Termini va ad aggiungersi così ai dodici monomarca presenti in Italia concentrati sull’Isola, a Napoli, in Costiera Amalfitana (a Positano e Sorrento) e a Roma. Dalle fragranze per la persona, a quelle per l’ambiente, dalle linee per il corpo ai saponi, tutta la gamma di prodotti Carthusia sarà disponibile all’interno del Temporary romano.