Le parole di Andrea Catalani

 

Qualità ed innovazione sotto il segno del glamour. Finmark porta a Pitti Fragranze 11 la bellezza in tutte le sue declinazioni, con tante novità:

Fate di Amouage, eau de parfum per lui e per lei, di cui vi abbiamo parlato nelle scorse settimane;

Make Up Factory, una collezione completa di qualità professionale, ispirata ai più famosi visagisti – dalle ciprie agli smalti, dai lip gloss ai pennelli -, alla portata di tutte le donne per un utilizzo quotidiano;

Cellex-C, con la gamma Core Formulation, di cui fanno parte l’High Potency Serum (elisir di giovinezza, grazie alla molecola Bioderm nella sua forma più pura e concentrata, dal costo di 157.00 euro per il formato da 30ml) e l’Hydra 5 B Complex, gel cristallino a base di acido ialuronico dall’alto potere idratante (116,00 euro per il formato da 30ml);

Erno Laszlo con Eye Repair, new entry de La Phormula 3-9, balm apprezzato da numerose celebrità internazionali (tra cui Greta Garbo e Marilyn Monroe). Il nuovo prodotto per il contorno occhi (disponibile nel formato da 15ml al prezzo di 220,00 euro) crea un “effetto barriera” che protegge la pelle riparandola da ogni aggressione ambientale;

Miriam Quevedo, luxury brand spagnolo specializzato nell’utilizzo di ingredienti hi-tech nei prodotti per la cura del viso, del corpo e dei capelli.

Siamo orientati al lusso – ha dichiarato Andrea Catalani, Ceo di Finmarkma con le novità presentate quest’anno a Pitti Fragranze abbiamo introdotto anche linee che abbracciano un pubblico più ampio, con un ottimo rapporto qualità/prezzo. Il lusso, in questo modo, diventa più accessibile. Ritengo, inoltre, che non si debba puntare esclusivamente sull’e-commerce. Per la scelta di molti prodotti la consulenza di un esperto – un profumiere o un beauty consultant -, all’interno di un punto vendita, è ancora indispensabile“.

Maura Corrado