Un ricco calendario di eventi e una serie di progetti fanno il punto sulla cultura olfattiva oggi

Fragranze_14

Numbers & Flowers è il tema della prossima edizione di Pitti Fragranze. A Firenze da venerdì 9 a domenica 11 settembre 2016, torna il salone evento di Pitti Immagine che presenta le migliori proposte della profumeria artistica internazionale.

Negli spazi della Stazione Leopolda, un osservatorio d’eccezione sul mondo del profumo: le essenze più esclusive con la loro qualità artigianale, le novità per la bellezza e il benessere, ma anche preparazioni cosmetiche e accessori sofisticati, proposti da oltre 270 tra le maison e i brand più qualificati del panorama mondiale.

Se il linguaggio dei numeri è uno dei codici dell’universo del profumo, le componenti floreali rivestono spesso un ruolo essenziale nel determinare una fragranza: a questa edizione dell’evento si guarderà il mondo come a una fragrante combinazione di fiori e numeri. In linea con il tema dei saloni estivi di Pitti Immagine, Pitti Lucky Numbers, il nuovo concept di allestimento punta a rendere visibile ciò che è astratto, a dare forma all’invisibile. Con l’idea che la materia organica riesca a produrre impalpabili sensazioni, con le opportune proporzioni numeriche. La Stazione Leopolda sarà scenograficamente popolata dall’accostamento di fiori e numeri nel nuovo layout curato da Alessandro Moradei. Un viaggio che immerge le fragranze in un giardino di simboli e grafismi.

Una cornice in cui le presenze estere e il peso internazionale sono cresciuti in modo consistente, trasformando la manifestazione in un punto di riferimento sulla scena mondiale, sia dal punto di vista del mercato sia della comunicazione. Negli ultimi cinque anni l’affluenza complessiva dei buyer è quasi raddoppiata, mentre è più che triplicata quella relativa ai compratori provenienti dall’estero: nel 2010 i risultati di affluenza registravano 1.312 buyer di cui circa 200 esteri; nel settembre 2015 erano 2.130 i compratori complessivi, di cui 648 esteri. Risultati e una qualità delle presenze raggiunti anche grazie a un piano strategico di incoming, che all’ultima edizione si è rivolto a quasi 50 buyer internazionali.

Numerosi gli eventi e i progetti in calendario, che potete scoprire a questo link.

Tra questi, Raw, il progetto di Pitti Fragranze che dà spazio alle più importanti materie prime del profumo, dedicato al Patchouli, protagonista di uno speciale talk / presentazione curato da Mane, azienda francese leader mondiale nella creazione di fragranze, gestita dalla famiglia Mane da 145 anni.
Uno spazio di approfondimento è dedicato all’universo delle fragranze indiano, con l’obiettivo di condividerne l’esperienza creativa con il pubblico della fiera. Una presentazione dedicata alla rapida crescita di questo mercato e al suo potenziale in termini di produzione, consumo e importazione nel retail indiano.
Inoltre, in occasione dell’Anno giubilare straordinario indetto da Papa Francesco, la creatrice di profumi Laura Bosetti Tonatto ha realizzato una serie di fragranze ispirate ai profumi di cui si parla nella Bibbia. La collezione comprende tre fragranze: “Incenso delle Chiese di Roma”, “Nardo della Maddalena” e “Rosa Mistica” disponibili per tutto l’anno Giubilare nella boutique olfattiva “Essenzialmente Laura” di via dei Coronari 57.