Polvere da sparo, bistecca scottata, lamponi e rum

Non servirà per profumarsi la mattina prima di uscire ma avrà uno scopo più nobile quello del progetto voluto dalla Nasa di ricreare l’odore dello spazio.

Si chiama Eau de Space. L’iniziativa è stata lanciata su kickstarter ed è stata sviluppata da Steve Pearce, in accordo con il product manager Matt Richmond. Pearce è un chimico ed è il fondatore di Omega Ingredients, una società che punta alla “creazione di aromi e ingredienti naturali di altissima qualità per l’industria alimentare e delle bevande”, si legge sul sito ufficiale.

Che composizione avrà quindi lo scent? Secondo la testimonianza alla Cnn di diversi anni fa di Peggy Whitson, ex astronauta della Stazione Spaziale Internazionale, il profumo dello spazio: “È un po ‘come un odore di una pistola, subito dopo aver sparato. Penso che abbia un odore quasi amaro oltre ad essere fumoso e bruciato”. Richmond a riguardo ha confermato: “Gli astronauti descrivono l’odore come un mix di polvere da sparo, bistecca scottata, lamponi e rum”.

Obiettivo dell’Eau de Space è quello di aiutare gli astronauti a ricreare l’ambiente adeguato durante gli allenamenti in vista di un lancio in orbita. Il prossimo step è la realizzazione della fragranza Smell of the moon, dedicata alla luna.