Iniziativa di responsabilità sociale a favore delle famiglie italiane più bisognose, impegnandosi a donare un milione di pasti

lerbolario-banco-alimentare

Il diritto al cibo e la lotta allo spreco alimentare sono i valori a cui si ispira Buoni un milione di volte, progetto di L’Erbolario e Banco Alimentare. L’iniziativa benefica si propone di raggiungere il grande obiettivo di donare alle famiglie italiane più bisognose un milione di pasti.

Del resto, per l’azienda la bellezza si fregia da sempre di un profilo etico. Da quasi quarant’anni infatti, la filosofia del marchio si fonda sul rispetto delle persone e delle donne in particolare, sulla sostenibilità ambientale e sul made in Italy. «Non abbiamo delocalizzato alcuna fase produttiva in paesi terzi, men che meno in quelli nei quali i diritti umani e i diritti fondamentali dei lavoratori sono calpestati» dice Daniela Villa, co-fondatrice de L’Erbolario – insieme a suo marito Franco Bergamaschi.

«Riteniamo che l’impegno sociale a favore di chi è meno fortunato debba essere alla base del nostro operato. È su queste basi che è nato il progetto Buoni un milione di volte, dalla volontà di contribuire all’attività di Banco Alimentare, garantendo il diritto al cibo alle famiglie italiane più povere» conclude Franco Bergamaschi.

Dal 1989, Banco Alimentare, organizzazione senza scopo di lucro, recupera in Italia alimenti ancora integri e non scaduti che sarebbero destinati alla distruzione, perché non più commercializzabili. Salvati dallo spreco, riacquistano valore e diventano risorsa per chi ha troppo poco.

«Sono molto felice di questa nuova collaborazione, trovo che Banco Alimentare e L’Erbolario abbiano la medesima comunione d’intenti: entrambi hanno a cuore le persone. L’Erbolario si occupa della loro cura e bellezza, Banco Alimentare pensa alla loro sussistenza, con l’intento di ridonare ai più bisognosi la dignità che meritano», commenta Antonio Oliva, Vice Presidente di Banco Alimentare.

A partire dal 14 giugno e fino al 14 novembre 2016, L’Erbolario ha un importante obiettivo: donare un milione di pasti.

All’acquisto di due prodotti di qualsiasi linea del marchio, L’Erbolario donerà un pasto a chi ne ha più bisogno, impegnandosi a devolvere a Banco Alimentare 70.000 euro.

Questa somma, equivalente al costo sostenuto da Banco Alimentare per il recupero e la distribuzione di 500 tonnellate di alimenti, rappresenta l’equivalente di un milione di pasti.

Inoltre, ogni consumatrice che sceglierà L’Erbolario e acquisterà due prodotti, potrà partecipare a un concorso: Dona e Vinci.

Al momento dell’acquisto la cliente riceverà un coupon per registrarsi al sito e partecipare all’estrazione mensile (una al mese per cinque mesi) di un anno di spesa alimentare del valore complessivo di 5200 euro.