Realizzati da 23 volontarie

l'erbolario

Ai brand che corrono in soccorso degli ospedali in difficoltà si aggiunge anche L’Erbolario, che già dall’11 marzo aveva chiuso cautelativamente i battenti per preservare al meglio la salute di tutti i collaboratori in azienda e nei negozi.

Il marchio ha riaperto per due giorni un reparto per confezionare in condizioni di massima sicurezza, con 23 colleghe volontarie, un Gel Igienizzante per le mani da donare alle strutture sanitarie -e non solo- che ne necessitano.

I flaconi di Igienizzante mani sono già pervenuti alla Croce Rossa lodigiana, all’Ospedale Maggiore di Lodi, agli Ospedali Sacco e Niguarda di Milano. Altri sono in partenza per l’Ordine dei Medici Chirurghi e Odontoiatri della Provincia di Lodi, Medici senza Frontiere, il Comando provinciale dei Carabinieri di Lodi e di Brescia, la Casa circondariale di Lodi.

“Un modo umile ma speriamo utile per essere vicini a infermieri, medici, personale sanitario, volontari, ONG, forze dell’ordine e a tutti coloro che – tra difficoltà indicibili – con coraggio e generosità commoventi si prodigano ogni giorno per il bene di tutta la comunità”, riporta l’azienda nel comunicato.