Il conservatorio di profumi a Esxence 2012

Dove si possono trovare e sentire i profumi originali di Francois Coty, preziose ricostruzioni delle fragranze di Maria Antonietta o del I Secolo, i prodotti che hanno reso famosa Guerlain, creazioni che hanno fatto storia come Fougère Royale di Houbigant o l’Arpège di Lanvin e lo Chanel n. 5 nella loro prima versione?

All’Osmothèque di Parigi! Si tratta del conservatorio internazionale dei profumi, con sede a Versailles, presso l’ISIPCA, prestigiosa scuola di profumeria francese. Qui si possono conoscere e riscoprire scent storici o jus odierni dei marchi di moda o di nicchia.

Gli appassionati del mondo della profumeria artistica e non potranno avere un saggio di quello che si può trovare al centro se parteciperanno a Esxence 2012: come vi abbiamo già anticipato, il Museo sarà presente con uno stend e organizzerà incontri e conferenze aperti al pubblico, tenuti da Emmanuelle Giron e Bernard Bourgeois.

L’Osmothèque, termine nato dall’unione delle parole greche osmo, odore, e theque, conservazione, è stato inaugurato nel 1990 ed è il primo archivio di profumi nella storia in cui vengono preservate e catalogate preziose fragranze delle epoche trascorse e i profumi attuali.

Vi si possono conoscere più di 2.300 profumi di cui 400 non più in commercio: tra questi jus che hanno avuto molta influenza sul mercato ma sono poi passati di moda o hanno subito fallimenti delle aziende produttrici o ancora modifiche nella formula originaria. Vista la fragilità degli oggetti, ogni pezzo è protetto in appositi locali, in assenza di luce diurna, a temperatura costante di 12°C e tenuti sotto Argon, per evitare il contatto con l’ossigeno.

Accanto alle creazioni dei marchi più in voga, si potranno annusare anche riproduzioni fedeli di fragranze antiche, riportate in vita seguendo la formula originale, senza seguire le restrizioni legislative e con materie prime ormai difficili da reperire sul mercato. Ecco ad esempio, i mitici profumi di lusso di Paul Poiret del 1911.

Se avrete modo di visitare l’Osmothèque, potrete anche prendere parte agli incontri e conferenze organizzati dalla struttura.
Altrimenti, appuntamento a Milano a Palazzo della Permanente!