Dal grooming alla manicure, il beauty al maschile secondo una ricerca di Vanidaybarba

 

Negli ultimi anni l’attenzione degli uomini alla cura del proprio aspetto è cresciuta, arrivando a pareggiare e in certi casi a superare, quella delle donne.

Basti pensare che Vaniday, marketplace per la prenotazione di trattamenti di bellezza e benessere, negli ultimi mesi ha visto aumentare di oltre il 40% la prenotazione di trattamenti beauty da parte del pubblico maschile. Ma cosa amano di più gli uomini?

L’uomo 2.0 si affida al grooming. Di cosa si tratta nello specifico? Nel senso più lato del termine, si utilizza per indicare la cura dei propri capelli e della propria barba. In grande crescita nella prenotazione di trattamenti uomo è proprio quello del grooming barba, ovvero un trattamento che prevede di accorciare con cadenza quasi settimanale la propria barba, senza mai optare per la rasatura netta.

Inoltre, i professionisti partner di Vaniday hanno visto incrementare la tendenza nella prenotazione di trattamenti per capelli da parte degli uomini di oltre il 30%. Ma cosa desidera un uomo dal proprio hairstylist? Il 2017 è l’anno del ciuffo lungo. Il diktat del beauty vuole che gli uomini chiedano al loro barbiere di realizzare un ciuffo molto pettinato, nel caso di un capello liscio. E non pensate che i capelli lunghi siano un privilegio solo dei più giovani: chi cura i propri capelli con i prodotti giusti, potrà sfoggiare una chioma fluente a tutte le età.

Infine, l’uomo contemporaneo si affida ai Nail Bar scegliendo una manicure californiana, che rivolge una estrema importanza alla salute delle mani, con l’obiettivo di rendere le unghie lucide e resistenti, senza bisogno di alcuno smalto.