Le tendenze dalle sfilate parigine

Con Mode à Paris sono terminate le settimane della moda internazionali dedicate alle collezioni primavera estate 2013. Per quanto riguarda il make up, niente di nuovo rispetto a Londra, New York e Milano.

Ripercorriamo velocemente le principali tendenze dalla capitale francese.

Evvia il nude look! Anche qui numerose maison hanno puntato su look bonne mine, dagli accenti caldi del beige o freddi del rosa, con stili pervasi da una raffinatezza esclusiva, adatta sia al giorno sia alla sera. Paladina di questo stile, come sempre Stella McCartney, a cui si uniscono Alexis Mabille, Balenciaga, Celine, Costume National, Hermes e Kenzo, solo per citarne alcuni.

Non potevano mancare a Parigi le labbra rosse, sempre accompagnate da occhi e incarnato non marcati. Eccole da Rochas, Barbara Bui e Devastée, per fare qualche esempio. Sceglie il ciclamino Dries Van Noten.

Stesso discorso per lo smoky eyes, associato quasi sempre a labbra e guance nude: eccolo marcato da Guy Laroche, sofisticatissimo da Nina Ricci e allungato sulla tempia da Mugler.

Anche qui pochi i tocchi di colore. Risplendono l’azzurro con applicazioni di glitter da Christian Dior, il perlato di Issey Miyake, il terra di Chloé e le nuance intense di Manish Arora.

Make up primavera estate 2013, Vivienne Westwood

Pochi gli stili più avanguardistici, come sempre da case di moda che legano il loro nome a look eccentrici e ribelli. Comme des Garçons e Cedric Charlier hanno messo in evidenza la parte della fronte che sovrasta le sopracciclia. Occhi rossi da vampiro per Gareth Pugh, incarnato pallido e tocchi grafici sugli occhi per John Galliano. Come sempre mood teatrale per Junya Watanabe e Vivienne Westwood Gold Label: dalla regina del punk le modelle hanno sfilato con il viso incorniciato da un cuore bianco. Quando lo stile non è acqua…