L’autore di Fragrances of the World a Esxence 2012

Ospite speciale a Esxence 2012 sarà Michael Edwards, uno dei massimi esperti internazionali del mondo delle frangranze. Infatti, grazie alle sue recensioni e valutazioni oggettive e indipendenti che si elevano al di sopra di possibili parzialità nei confronti di sponsor o brand più famosi, le sue opere enciclopediche sono utilizzate come veri e propri vademecum da produttori e commercianti.

In particolare Michael Edwars è famoso per il libro Fragrances of the World, arrivato quest’anno alla 27esima edizione e considerato dagli esperti una vera e propria bibbia dell’universo dei profumi. Dal lontano 1983, in quasi 30 anni di lavoro, in quest’opera sono state elencate, descritte e classificate più di 8000 fragranze, di cui 1200 solo nel corso del 2011. I profumi sono classificati in 14 famiglie olfattive, sistema molto utile per i commercianti in quanto possono consigliare prodotti in linea con i gusti del cliente. Inoltre questa particolare enciclopedia offre interessanti notizie e curiosità su ogni scent prodotto nel mondo ed è arricchito dalle fotografie dell’International Fragrances and Flavour (IFF), che lo rendono un’opera molto bella da possedere anche per un semplice appassionato.

Per quanto riguarda la classificazione dei profumi, Edwards ha ideato anche la cosidetta Fragrances Wheel, in cui le 14 famiglie sono relazionate tra loro e sfumano l’una nell’altra in base all’aggiunta o al cambio degli ingredienti.

Ma non solo! L’immenso progetto di classificazione del “Guru dei profumi” si è esteso anche al web. Infatti Edwards cura il data base on line http://www.fragrancesoftheworld.info/ in cui, finora sono classificati e descritti più di 12.000 jus.

Inoltre offre spesso consulenze alle principali aziende che operano nel settore della profumeria diventando un vero e proprio punto di riferimento per tutti i principali marchi mondiali. E, come nel caso di Esxence, è sovente presente a manifestazioni di importanza mondiale sull’arte olfattoria.

Da non dimenticare infine che, per il suo contributo alla cultura e all’arte dei profumi, Michael Edwards è stato insignito ben due volte, nel 2004 e nel 2007 del prestigioso Fifi Award come Technological Breakthrough of the Year.

Le fragranze possono essere più di un piacevole accessorio” dice Edwards. “Un grande profumo è un’opera d’arte. E’ poesia silenziosa, invisibile linguaggio del corpo. Può risollevare le nostre giornate, arricchire le nostre notti e creare pietre miliari nelle nostre memorie. Una fragranza è emozione liquida.

Non perdete i suoi interventi a Esxence 2012!

Sonia Colangelo