Le presentazioni e le iniziative della Milan Fashion Week

Dal 18 al 24 febbraio torna Milano Moda Donna, con le collezioni autunno inverno 2020-2021.

Ricco il programma che vedrà in passerella 56 sfilate, 96 presentazioni, 2 presentazioni su appuntamento e 34 eventi tra arte, moda e cultura.

L’evento segna anche l’apertura di spazi della cultura e dell’arte cittadini alla moda. Si parte con “Memos – a proposito della moda in questo millenio”, la mostra curata da Maria Luisa Frisa e realizzata in collaborazione con il Museo Poldi Pezzoli, con il supporto del Ministero degli Affari Esteri e della Cooperazione Internazionale, di ICE Agenzia e del Comune di Milano e con la partecipazione di Tendercapital. Il progetto, in forma di mostra e catalogo, vuole essere uno strumento per interrogarsi sulla moda, sulle sue qualità e sui suoi attributi e fa riferimento alle Lezioni Americane di Italo Calvino, che l’autore avrebbe dovuto tenere nell’autunno del 1985 all’Università di Harvard. Maria Luisa Frisa riflette sulla pratica del fashion curating e concepisce la mostra coinvolgendo Judith Clark per l’exhibition making e Stefano Tonchi con un progetto visuale. La mostra verrà inaugurata giovedì 20 febbraio presso il Museo Poldi Pezzoli e sarà aperta al pubblico dal 21 febbraio al 4 maggio.

La Fashion week sarà aperta martedì 18 febbraio, con l’inaugurazione del Fashion Hub ospitato, per la prima volta, presso La Permanente. Durante la serata sarà presentata la campagna “China, we are with you” realizzata da Camera Nazionale della Moda Italiana con la finalità di costruire un ponte tra l’Italia e il colosso asiatico, portando la Milano Fashion week in Cina, attraverso live streaming e contenuti speciali, per dare un segnale di vicinanza e positività in questo momento di grande difficoltà. Purtroppo, l’ombra del coronavirus colpisce anche il mondo della moda ed è stato reso virtuale un evento dedicato a otto stilisti cinesi emergenti: i designer saranno collegati e chi sarà al Fashion Hub, dove era prevista l’esposizione, potrà mettersi in contatto con loro. Inoltre, l’80% dei buyer e operatori della moda cinese non ci saranno.

La Fashion week potrà essere seguita live su cameramoda.it con streaming delle sfilate, video e fotogallery delle collezioni, attraverso l’app di CNMI e sui profili social Instagram (@cameramoda), Facebook, Twitter con aggiornamenti in tempo reale sugli eventi. Video delle sfilate e contenuti speciali saranno trasmessi anche sul maxischermo in corso Vittorio Emanuele, angolo piazza San Babila.

Anche per questa edizione della Milan Fashion week, Camera Nazionale della Moda Italiana in collaborazione con il Comune di Milano e Yes Milano ha realizzato una campagna di comunicazione che dal 10 febbraio sarà veicolata in tutta la città attraverso affissioni e schermi. Protagonista della campagna, scattata da Stefano Guindani, la modella Lea T.