La quarta edizione il 6 e 7 febbraio al Superstudio Più di Milano

 OlisFestival-2016

Ritorna sabato 6 e domenica 7 febbraio al Superstudio Più di Via Tortona 27 a Milano OlisFestival l’appuntamento annuale, basato su un format tra convegno, fiera e laboratorio esperienziale, che adotta un linguaggio calibrato per parlare di discipline olistiche e bio-naturali, medicine non convenzionali, etnomedicine, medicina integrata, alimentazione naturale.

Nato nel 2013 dall’esperienza di YogaFestival, intende promuovere tutte quelle discipline, antichissime o all’avanguardia nei vari ambiti della scienza, che considerano l’individuo come una cosa sola (olis, dal greco holos – totale, intero), mettendo al centro dell’attenzione il modo di vivere e di percepire se stessi delle persone, dal contesto familiare all’ambiente di lavoro, dallo stile di vita al regime alimentare, alla qualità delle relazioni. Perché stare in buona salute significa saper vivere in armonia con se stessi e con l’ambiente che ci circonda, come in un unico organismo.

Tema e filo conduttore della quarta edizione di OlisFestival sarà la consapevolezza globale: il Corpo, la Mente, lo Spirito. L’obiettivo è quello di sostenere la visione della medicina integrata, centrata sulla persona, creando un ponte fra le grandi tradizioni del passato e le più recenti ricerche scientifiche, favorendo l’incontro fra medicina ufficiale e antichi rimedi tradizionali (etnomedicine).

Una due giorni di riflessione sugli stili di vita consapevoli che ci aiutano a vivere sani ed equilibrati: Olis è un evento da non  perdere, che lo scorso anno ha attirato oltre 4500 partecipanti e che nel 2016 tornerà negli ampi spazi espositivi di Superstudio Più, nel cuore del quartiere del design del capoluogo lombardo. Saranno oltre 3000 mq di superficie complessiva, che ospiteranno un’area emporio con oltre 90 scuole e centri olistici, e 3 sale dedicate a workshops e laboratori esperienziali a numero limitato (ripetuti diverse volte nel corso della manifestazione), oltre ad un ristorante esclusivamente bionaturale: un’occasione aperta a tutti per un primo approccio al mondo olistico, per chiedere consulti e trattamenti ma anche solo cercare informazioni grazie alla presenza di esperti di qualità delle migliori realtà d’Italia e non solo. Due i focus in programma, dedicati rispettivamente all’Etnomedicina (sabato 6 febbraio) e alla Nutrizione (domenica 7 febbraio), con tavole rotonde, incontri e workshop sul tema.

Aperto a tutti, il festival richiamerà anche quest’anno personaggi ed esperti di rilievo dei diversi campi delle discipline olistiche e del mondo della cultura in generale, che accompagneranno il pubblico nella due giorni milanese. Prenderanno parte alla manifestazione, tra gli altri Marie Noelle Urech, Direttrice del programma anticancro del Centro “Terapie CorpoMente VIRIDITAS”, specializzata nel metodo Oscar Carl Simonton, oncologo e psicologo statunitense, pioniere della psiconcologia; l’esperta di nutrizione Dott.ssa Chiara Vassalli (allieva del Prof. Franco Berrino, storico protagonista di OlisFestival); Mauro Scardovelli, giurista e musicoterapeuta, fondatore della scuola di crescita personale Aleph Umanistica Biodinamica; Elio Occhipinti, psicologo e psicoterapeuta (altro ospite storico della manifestazione), che terrà una conferenza dal titolo “Le malattie spirituali”; il Prof. Piermario Bava dell’Istituto di Ricerca e Cura a Carattere Scientifico Multimedica di Milano, che per primo è riuscito a dimostrare che è possibile riprogrammare le cellule staminali senza manipolare il DNA, aprendo la possibilità di rendere reversibile il processo di invecchiamento cellulare; Bruno Odeninno, musicista e musicoterapeuta, membro fondatore dell’Accademia Italiana di Medicina Vibrazionale, Ram Rattan Singh, medico e insegnante di Yoga Kundalini, con un laboratorio dal titolo “Yoga e Salute; i sette segreti del ringiovanimento”; Paola Maugeri e Laura Cuccato, due figure di riferimento nel campo dell’alimentazione naturale, che ci parleranno rispettivamente del valore dei centrifugati (al di là delle mode passeggere) e di come nutrirsi utilizzando le erbe selvatiche; Simone Salvini, uno dei più importanti chef della cucina vegetale, con una doppia presenza (un laboratorio sull’utilizzi delle erbe mediterranee in cucina e uno showcase sulla cucina dei dolci in diretta dall’area food del festival).
Tra le discipline protagoniste di questa edizione lo Shiatsu, la Riflessologia Plantare, la Biodanza, la Naturopatia, l’Ayurveda, le Terapie Essene, I Fiori di Bach, l’Aromaterapia, il Counseling, la Meditazione ed ovviamente lo Yoga.
Sarà presente uno spazio bimbi appositamente dedicato ai più piccoli.
Location Superstudio Più, Via Tortona 27 | Milano
Orari sabato dalle 10 alle 20, domenica dale 10 alle 19
Info www.olisfestival.it