I filler Restylane e gli Skinboosters Restylane saranno messi alla prova nella campagna comunicazione. I dettagli e i risultati di questa sfida saranno rivelati nel corso di un evento live che si terrà a maggio

Sharon Stone è testimonial di Galderma in una campagna globale che intende migliorare la reputazione dei trattamenti estetici e dimostrare che i filler e gli Skinboosters Restylane consentono di ottenere risultati naturali. È la prima volta che una celebrità di fama mondiale appare in una campagna in favore dei trattamenti estetici.

Nel 2013 in tutto il mondo sono stati eseguiti 23 milioni di trattamenti estetici e molte altre persone sarebbero interessate a provarli, ma temono di ottenere risultati esagerati e innaturali. Mostrando i risultati reali, ottenuti con l’utilizzo dei filler e degli Skinboosters Restylane, la nuova campagna intende dimostrare che grazie ai trattamenti estetici è possibile migliorare il proprio aspetto in modo naturale. I dettagli e i risultati di questa sfida saranno rivelati nel corso di un evento live che si terrà a maggio.

I prodotti Restylane contengono acido ialuronico e Galderma si avvale di una tecnologia esclusiva che permette di ottenere un acido ialuronico modificato solo minimamente rispetto a quello presente nell’organismo umano, garantendo trattamenti sicuri e risultati naturali.

Sharon Stone ha dichiarato: “Sono entusiasta delle tecniche nuove e innovative di Galderma per garantire risultati naturali e felice di poter contribuire a migliorare la reputazione dei trattamenti estetici. È straordinario che l’incontro tra scienza e bellezza ci offra soluzioni così convincenti. Sono certa che tutti rimarranno colpiti dai risultati naturali che i filler e gli Skinboosters Restylane consentono di ottenere e che riveleremo nel corso dell’Evento Real Life”.

Da una ricerca recentemente svolta da Galderma è emerso che quasi nove pazienti su dieci (l’87,1%) hanno scelto un trattamento estetico alle soglie della mezza età per regalarsi una ventata di ottimismo e benessere. Ma il desiderio di tutti è ottenere risultati realistici: il 51,1% dei medici riferisce che i pazienti vogliono apparire più giovani di 5 anni al massimo.

Anne-Sophie Copin, responsabile globale del settore Skin Rejuvenation Aesthetics & Corrective di Galderma, afferma: “A quasi il 70% dei medici con cui lavoriamo risulta che ciò che più temono i pazienti è assumere un aspetto innaturale. Vogliamo fare chiarezza sugli effetti naturali e discreti dei filler e degli Skinboosters Restylane: sappiamo che è difficile fidarsi di un’immagine, perciò intendiamo dimostrare che di questi prodotti ci si può davvero fidare. Speriamo di sfatare i pregiudizi e dare a più persone la possibilità di prendere una decisione informata.”

www.proofirl.com/it