Si prepara la terza edizione
Come vi avevamo anticipato dal 22 al 27 maggio 2012 si terrà a Bologna la terza edizione di Smell Festival Internazionale dell’Olfatto, rassegna internazionale dedicata alla cultura dell’olfatto e all’arte del profumo. Una sei giorni di incontri, olfazioni, installazioni e workshop.

L’alba dell’indomani” è il tema della nuova edizione che vedrà la partecipazione di ospiti italiani e internazionali chiamati a confrontarsi con l’alba, l’innovazione e il coraggio del cambiamento. Un tema questo che si addice a un Festival pionieristico nella promozione della cultura dell’olfatto e dell’arte del profumo.

Anche quest’anno la rassegna è supportata dalla Regione Emilia-Romagna e dal brand Tempo, confermatosi main sponsor dell’evento e attivo promotore dell’educazione olfattiva attraverso un programma di workshop per adulti e bambini che si svolgeranno al Museo della Musica il 26 e 27 maggio. Tra meditazioni olfattive, preparazioni di fragranze ed esperimenti culinari, Tempo quest’anno presenterà anche il suo “Decalogo di educazione olfattiva” con esercizi per allenare l’olfatto, realizzato alla luce della triennale collaborazione con Smell Festival.

Ospite d’eccezione sarà Michael Roudnitska, figlio del grande profumiere Edmon, creatore di fragranze, ma anche pioniere della coreografia olfattiva e fondatore di Art&Parfum, laboratorio frequentato da numerosi profumieri indipendenti tra cui Bertrand Duchaufour. La mattina di domenica 27 maggio al Museo della Musica, Michel Roudnitska spazierà dall’haute parfumerie alle tradizioni sciamaniche e guaritive dei nativi americani con il suo intervento intitolato “Oltre il profumo”.

A seguire il profumiere di origini siciliane Meo Fusciuni, spinto a confrontarsi con il tema dell’Alba, proporrà in anteprima il primo studio della sua fragranza Luce, in uscita per il 2013. L’intervento si svolgerà, com’è ormai pratica di Fusciuni, in forma performativa. Lo stesso naso sarà anche protagonista del consueto incontro presso Zonemoda-Università di Bologna, sede di Rimini, ospite del prof. Fabriano Fabbri.

Una caratteristica della terza edizione di Smell Festival sarà l’intreccio sempre più stretto con il linguaggio dell’arte: da qui la collaborazione con Valentina Medda, artista di origini sarde, approdata prima a Bologna, poi a New York e ora ospite con una residenza artistica presso la Cité Internationale des Arts di Parigi. Valentina Medda contribuirà ad evocare le suggestioni legate all’alba in occasione dell’inaugurazione del Festival, martedì 22 maggio.

Per il 2012 il Festival ha scelto di declinare la sua identità anche attraverso un video clip di lancio che presenta la ricetta del profumo dell’alba. Realizzato in collaborazione con il filmaker Luca Mattei di Ottofilmm, il video sarà diffuso in rete dal 13 aprile 2012.

L’immagine visiva collegata al tema di Smell Festival 2012, “L’alba dell’indomani”, è realizzata da Georges Bousquet, illustratore francese che propone un’elaborazione grafica ricca di simboli parlanti. Sotto un cielo di primavera bagnato dal colore dell’aurora, una Venere esce dal mare strizzandosi i capelli (richiamo ai balsami profumati di Afrodite). Il suo corpo si apre come un uovo Fabergé rivelando la presenza di un altro uovo all’interno. A sottolineare ancora il concetto di nascita, una bambina-cicogna tiene in mano un libro, simbolo del Sapere. La sensibilità di Bousquet, carica di informazioni sottili ed eteree, si accorda al mondo impalpabile degli odori evocato da Smell Festival.