Oltre 6000 presenze al salone della profumeria artistica

Domenica è calato il sipario su Esxence 2014. 132 marchi tra i più rappresentativi del settore della profumeria artistica hanno partecipato con proprietari, worldwide export manager, direttori creativi e profumieri, offrendo agli operatori e ai visitatori un percorso espositivo unico costituito da maison rinomate e di grande tradizione, eccellenze dai natali più recenti e giovanissime nuove realtà emergenti , affiancato dal calendario di eventi che ha animato per tutte le giornate la Sala Conferenze.

Dal 20 al 23 marzo, il salone ha registrato nei 1700 mq all’interno della Triennale di Milano 6110 presenze tra visitatori e operatori del settore, provenienti da tutto il mondo.

Un cuore pulsante animato da una grande passione per l’Arte della Profumeria e dalla continua ricerca
delle migliori materie prime disponibili che possano dare vita a meravigliose storie profumate. È apparso subito evidente il dinamismo e l’energia che caratterizzando lo sviluppo di nuovi mercati e il consolidamento di una rete distributiva internazionale attentamente selezionata che dà sempre più occasioni di promuovere questo fragrante e magico universo. Un mondo che sicuramente affascina e coinvolge anche i consumatori, come si è visto negli ultimi due giorni, in cui il pubblico ha potuto accedere agli spazi espositivi.

Sempre più Esxence si attesta quale evento di richiamo internazionale: nelle quattro giornate è stata registrata la presenza di operatori stranieri per un’incidenza del 67%, provenienti in particolare
dai mercati dell’Est Europa, Medio ed Estremo Oriente, Nord Africa e Asia, confermando così un’apertura e un interesse sempre più evidente per il settore della Profumeria Artistica.
Oltre agli oltre 6.000 accessi, tra operatori e visitatori, si aggiungono più di 4500 utenti che hanno seguito in live streaming, su Esxence TV powered by Fashion Channel, il palinsesto di interviste ai
brand, conferenze e panoramiche.
E’ sempre più evidente che stiamo costruendo un centro di coordinamento internazionale davvero unico che garantisce a questo meraviglioso settore di raggiungere dati di fatturato sempre più rilevanti per il Beauty business mondiale.” ha commentato Silvio Levi, co-fondatore di Esxence “Anno dopo anno l’identità della nostra community diventa sempre più nitida e definita, e in questa edizione ho potuto percepire l’evidenza di una cooperazione molto positiva tra i diversi protagonisti di questo mercato. Tutti i nostri sforzi e il nostro impegno sono indirizzati verso la creazione di opportunità per i professionisti: i risultati sono lusinghieri e ci spronano a continuare a perseguire questi obiettivi”.
Tra le numerose iniziative presentate, ricordiamo il contest che ha visto la vittoria del flacone di Radis Nikzad per il profumo Etoilegance.